Potenza Picena                   

 

       

         Nuovo Comune Amico del Turismo Itinerante
in occasione della tradizionale festa del grappolo d’ oro...

Comunicato stampa
                    del coordinatore Unione Club Amici

 

 
Camperisti da tutta Italia si sono dati appuntamento a Potenza Picena  (Mc) per il raduno nazionale dei camper organizzato dall’ Assessorato Comunale al Turismo  e dal Camping Club Civitanova Marche.


Domenica mattina inoltre si è tenuta  la cerimonia di consegna della targa di “Comune Amico del Turismo Itinerante”circuito al quale il Comune di Potenza Picena ha aderito.
Il riconoscimento è stato consegnato dal coordinatore di zona  Pietro Biondi  al sindaco  Sergio Paolucci e all’Assessore al Turismo Silvio Calza.
L’adesione all’ Unione Club Amici e al progetto “Comune amico del turismo itinerante” è finalizzata a promuovere il movimento turistico di coloro che si spostano a bordo del camper.
Quest'anno il comune di Potenza Picena è stato di nuovo premiato dalla FEE con la Bandiera Blu 2011 per la spiaggia di Porto Potenza Picena.
Ovviamente si  rinnovano i complimenti al Camping Club Civitanova Marche e al suo presidente Gabriele Gattafoni per l’ennesimo successo ottenuto con oltre 100 equipaggi presenti.

 

Pietro Biondi

coordinatore Unione Club Amici

Una targa speciale voluta dal comune di Potenza Picena dedicata all'U.C.A. 
che ha voluto e promosso l'iniziativa "Comune Amico del Turismo Itinerante"

   l'U.C.A. ringrazia.                


Dal sito www.unioneclubamici.com:  Notizie attinenti all'area di sosta di Porto Potenza Picena

30 posti, 500 m dal mare, elettricità, servizi, barbecue, informazioni turistiche e custodia dalle 8:00 alle 20:00 a cura della pro-loco/IAT, a pagamento (tariffe 2003: € 8,00 inclusi tutti servizi), gratuito fuori stagione
immersa nel verde, asfaltata, tranquilla, CS con 2 attacchi acqua, 2 lavabi e bagni, nei pressi 3 supermercati, rosticceria per pesce e rosticceria-pizzeria-gastronomia da asporto. Utile la bici. Tel. 0733 687927 da ottobre a maggio sabato mattina, da giugno a settembre tutti giorni. Mercato il giovedi, occorre spostarsi in attigua area sterrata.
Altra area alla fine del paese dopo distributore esso. Rumorosa, tra ferrovia e statale, a 100 m dal mare.



Da parte nostra aggiungiamo...
Un sentito ringraziamento al Sindaco, all' assessore Silvio Calza e tutta l'amministrazione comunale per aver accolto la nostra proposta di adesione al circuito "Comune Amico del Turismo Itinerante".
Estendiamo il ringraziamento anche alla Pro loco, ai titolari delle cantine che ci hanno permesso le visite del sabato pomeriggio, ai preparatissimii ragazzi che ci hanno guidato alla scoperta di Potenza Picena, al nostro amico/socio Enrico Cotronè e alla sua famiglia per  quanto, tutti uniti,  hanno fatto per accoglierci in maniera egregia durante questa tre giorni 23-25/9/11 in occasione di quella splendida manifestazione quale è stata la 51° edizione della
festa del Grappolo d' Oro.

Grazie grazie grazie!! Grazie anche a tutta la cittadinanza che ha accolto l' invasione pacifica dei nostri 108 camper provenienti da ogni parte d' Italia, dal Piemonte alla Calabria!!
... Naturalmente... grazie all' Unione Club Amici e alle sue iniziative e ..... a tutti i CAMPERISTI che hanno partecipato !!

  Un cordiale saluto a tutti
   

Qualche gradito commento ricevuto via E-mail e Facebook .......

C:\Documents and Settings\new-Maria 2\Desktop\ARTICOLO SCAGLIA P.PICENA.jpg

·        
  >>  Socializzare!!!!!!!!!!! Nella vita giornaliera, lo fai quasi in modo automatico

   senza renderti conto della sua forza e della  sua  capacità di aggregazione ed unione tra le persone.
  Ci sono delle circostanze, delle occasioni, in cui ti accorgi che questa peculiarità, esplode in tutte le sue sfaccettature, la sua bellezza e la grande serenità che trasmette alle persone.
  Bene, in occasione di questo raduno, organizzato in modo direi impeccabile dal Camping Club Civitanova Marche ho scoperto, e verificato, quanto forte sia la volontà delle persone (scusate camperisti) di mettere in atto questo tipo di rapporto, incontrarsi, confrontarsi, condividere stesse sensazioni e stesse emozioni.
  COSA BELLISSIMA!
  Questo lo si ottiene grazie alla buona volontà di alcuni che si adoperano per questo risultato, e sono tanti.  
  Vogliamo ringraziare il Camping Club Civitanova e tutta la sua organizzazione, per averci dato la possibilità di scoprire questo lato che è, penso, uno dei pilastri fondamentali di un camperista, e io lo sto diventando, grazie anche a voi.
  Passando al raduno vero e proprio, possiamo dire di aver trascorso un fine settimana veramente bello e interessante, sia dal punto di vista organizzativo che dalla presenza di tanti partecipanti alla festa, veramente bella gente.
  Abbiamo avuto l'opportunità di fare nuove conoscenze, molto gradite, aumentare il nostro bagaglio culturale sui borghi marchigiani ecc. ecc.
  Non posso esimermi di fare un elogio a tutto lo staff del club ( Maria – Gabriele – Fabrizio Lorella – Enrico – Vito – Liviana – Fiore - Marcello ecc. ecc), mi scuso, ma ancora non vi conosco tutti, colmerò questa lacuna!!!!!!!
Siete stati fantastici.
  Allora ci vediamo al prossimo raduno a Pievebovigliana.

Un caro saluto a tutti Voi.
  Marco.

  >>  C I A O,  raccolgo unanime il ringraziamento per il bellissimo raduno del grappolo d'oro.
Perfetta l'organizzazione nel gestire con gentile disponibilità.  Correttissimo ogni dettaglio e calorosa l'accoglienza, da far star bene. GRAZIE DA NOI TUTTI.  
Grazie Maria e Gabriele e a tutti voi. A presto. Ciao.
  Ottavio Pierotti - Gubbio e altri 3 equipaggi (Federico, Bruno e Adriano).

 >>  E' stato un gran bel raduno, come le manifestazioni. Complimenti. Ciao.
  Enrico De Sanctis

 >>  Ottimo raduno..... grande accoglienza e.... splendida come sempre..... Potenza Picena!!!
  Giorgio Di Angilla:

  >>  Che dire…  i cin cin erano compresi nel nome "grappolo d'oro". E’ stato bellissimo. Un bacione a tutti, siamo stati benissimo.
  Graziella Cocomazzi

 >>  Veramente bel raduno e bella gente.....
  Loredana Lagonigro.

 >>  Ci siamo divertiti ...bel raduno come sempre con ottimi amici .. ciaoooo.
  Giuseppe e Teresa Impagliatelli

 

 

      
           
         
La Festa del grappolo d’oro,  

   nata per valorizzare uno dei prodotti principali del territorio, il vino, è diventato negli anni un grande momento di divertimento ed aggregazione per tutto il paese e per i visitatori, sempre più numerosi, senza perdere la propria anima: anche quest’anno infatti sarà possibile partecipare a degustazioni di vini locali e piatti tipici delle Marche.
   Ci saranno...ben due notti d’ oro!  Il paese si accende non solo l’ultimo sabato del mese, ma anche il venerdì precedente.
   Per l’occasione  ogni via e piazzetta si trasforma in un luogo ricco di spettacoli e musica fino all’alba, con locande aperte, artisti di strada provenienti da tutto il mondo, mercatini dell’artigianato e tante altre sorprese.
   Il Grappolo d’Oro è un fine settimana, quindi, all'insegna del piacere e del buon vino che come sempre può essere degustato abbinato a piatti tipici e tradizionali o sorseggiato semplicemente passeggiando tra le caratteristiche vie addobbate a festa, traboccanti di eventi, curiosità e giochi anche per i più piccoli.
   La manifestazione termina domenica con la storica sfilata dei carri allegorici. Nella piazza principale arriva il corteo di Bacco che annuncia la finale del Palio dei Baccanti.
   Esibizione dei gruppi folkloristici, giochi popolari, premiazione dei carri allegorici e delle locande faranno da contorno ai carri dei rioni.… tutto questo e molto di più anima da più di cinquanta anni il settembre di Potenza Picena.

   Se siete curiosi guardate il video su http://www.bymarche.it/viewdoc.asp?v=38bc2145ca


Cenni storici e curiosità

   Il 9 ottobre 1955 si svolgeva a Potenza Picena la prima festa del Grappolo d’Oro, dedicata alla celebrazione dell’uva e alle tradizioni folcloristiche della nostra terra.

   Sono trascorsi 55 anni e a settembre 2011 si svolgerà la 51ª edizione.

   Perché  Potenza Picena ha deciso nel lontano 1955 di organizzare questo tipo di festa? Riprendendo la tradizione della Festa Nazionale dell’Uva, istituita dal fascismo nel 1930 e che si svolgeva in ogni comune d’Italia la prima settimana di ottobre, il Sindaco Bianchini, insieme ad un comitato organizzatore decise di organizzare questa prima festa, che intendeva valorizzare un prodotto della nostra terra, l’uva, molto importante nel contesto della nostra agricoltura.Si tenga conto che nel territorio comunale la coltivazione della vite è molto ampia e antica.

   La prima azienda vinicola del nostro territorio si deve all’impegno del Senatore Bartolomeo Casalis, che nel 1880 fondò una vera e propria industria, trasformata nella cantina Douhet-Casalis dopo il matrimonio della figlia del Senatore, Teresa, con il Generale Giulio Douhet e oggi gestita dalla Regione Campania.

   Un’altra importante azienda vinicola fu costituita prima del 1949 da alcuni possidenti e si chiamava chiamandola SPA Vini Colli del Potenza, la cui sede era presso la Villa Bonaccorsi a Castel S. Filippo (Montecanepino). Successivamente nel 1968 l’azienda fu trasformata in Cooperativa Agricola Montesanto (CAM), con sede e stabilimento lungo la Strada Regina.

   Più  recente è la costituzione della Cantina Vinicola S. Cassella, che trasforma la produzione estesa su 25 ettari di vigneti. Il prodotto di questa casa vinicola si è caratterizzato in questi anni per l’ottima qualità del vino, ed è riuscito ad ottenere premi e riconoscimenti a carattere nazionale.(da internet)

 

   Noi  e Potenza Picena...    vi aspettiamo!!!

                                              Lo staff


Potenza Picena (Macerata): 
visita alla cittadella medievale delle Marche

  Innalzata sul mare e verso il cielo da una collina tondeggiante, incastonata tra la Valle del Potenza e quella dell’Asola, Potenza Picena è una cittadella medievale di circa 15 mila abitanti in provincia di Macerata, lungo il litorale marchigiano. Dai suoi 235 m s.l.v. Potenza Picena lancia lo sguardo sognante verso le onde lucenti del Mare Adriatico, mentre nel centro del borgo le viuzze antiche si rincorrono in un dedalo affascinante. Dalla piazza principale, proprio al centro del paese, sino alle ultime casette pittoresche sulla spiaggia, tutto sembra raccontare con garbo una storia serena, legata al mare e alla vita dei pescatori.

   Anche oggi, come in passato, l’economia del luogo si basa infatti sul mare: alle attività della pesca si è aggiunto, sempre più negli ultimi anni, un fiorente turismo balneare. Tuttavia non si renderebbe giustizia al fascino di Potenza Marittima se ci si limitasse alle spiagge e alle calette, perché nel centro del borgo c’è una miriade di gioielli storico-artistici che aspettano con ansia di essere scoperti dai visitatori. Cuore pulsante del centro è la Piazza Matteotti. Un tempo si chiamava Piazza Santo Stefano in onore di una grande chiesa, dedicata al santo, risalente al VI secolo ma demolita nel 1796. Oggi vi si possono ammirare gli edifici pubblici più importanti della città.


   Tra il 1745 e il 1750 vi fu eretto il Palazzo Comunale, progettato dal ticinese Pietro Bernasconi, che in seguito, a metà del XIX secolo, venne riadattato per ospitare gli uffici comunali. Nella Sala della Giunta si possono ammirare alcune opere d’arte di alto livello, tra cui una tavola di Bernardino di Mariotto che rappresenta la Vergine con il Bambino tra due angeli e i santi Antonio e Francesco, e uno splendido dipinto di Corrado Giaquinto del XVIII secolo. Tra il 1856 e il 1863 un comitato di nobili potentini volle far aggiungere nella piazza un teatro, sfruttando un’ala dello stesso Palazzo Comunale, che viene utilizzato tuttora ed è intitolato al musicista Bruno Mugellini. Fu l’architetto Giuseppe Brandoni a progettare l’edificio, con un’ampia platea, due ordini di palchi e un loggione, per un totale di 152 posti.

   Poco lontano sorge poi il Palazzo del Podestà, innalzato nel XIV secolo e ristrutturato nel corso del Settecento, con una decorazione di grande pregio sulla porta-finestra della facciata frontale. Per completare il quadro, sulla stessa piazza si affacciano anche la Torre Civica e alcuni palazzi nobiliari delle famiglie Mazzagalli, Carradori, Bonaccorsi e Marefoschi. Tra le varie chiese di Potenza Picena spicca la Collegiata dedicata a Santo Stefano, realizzata nel XVI secolo e utilizzata fino al 1773 dai Gesuiti di Monte Santo, presenti in città sin dalla fine del Cinquecento. La facciata esterna è da sempre rimasta incompiuta, mentre l’interno custodisce interessanti opere d’arte dei secoli XVII e XVIII. Il collegio annesso, risalente al 1585 ma da allora rimaneggiato più volte, è oggi sede dell’Istituto delle Suore dell’Addolorata dove, su antichi telai, vengono ancora intessuti preziosi damaschi.

   Completata l’esplorazione del borgo antico ci si può spingere al di fuori del centro: dirigendosi verso il mare si attraversa un tratto di campagna, con le colline dolci e sinuose che digradano verso la costa e variopinte di coltivazioni diverse. Sarà irresistibile la tentazione di scattare fotografie lungo il percorso, stupiti dalla bellezza degli scorci panoramici e dalla varietà di colori che il paesaggio regala. Giunti al mare si potrà invece scegliere tra varie spiaggette, in prevalenza sabbiose, dotate di moderne strutture balneari e collegate tra loro da una pittoresca passeggiata lungo la costa.

   Il clima è perfetto per apprezzare la vita da spiaggia: l’influsso benefico del Mare Adriatico fa sì che le temperature siano sempre miti, con inverni non troppo rigidi e estati calde ma ventilate al punto giusto, addolcite da una piacevole brezza salata. I valori medi del mese più freddo, gennaio, vanno da una minima di 1°C a una massima di 9°C, mentre in luglio e agosto si va dai 17°C ai 28°C. Le precipitazioni non sono molto abbondanti o frequenti: soltanto a partire dalla fine dell’estate fino a tutto l’autunno si superano, in media, i 50 mm di pioggia mensili.

   E’ questo lo stesso clima che consente di apprezzare, oltre al mare di Potenza Picena, le numerose manifestazioni che si tengono in città durante l’anno. Tra le occasioni principali c’è la tradizionale Festa di Sant’Anna di fine luglio, che prevede vari giorni di celebrazioni religiose e divertimenti puramente ludici. Il momento più amato della festa è lo spettacolo pirotecnico notturno, che fa esplodere il cielo marchigiano di mille bagliori e getta sulla superficie marina manciate di pepite colorate.

   Per raggiungere Potenza Picena ci sono diverse possibilità, a seconda del mezzo che si decide di utilizzare per gli spostamenti. Chi si muove in auto deve prendere l’autostrada A14, venendo da nord in direzione Ancona e venendo da sud in direzione Napoli, uscire a Loreto/Porto Recanati, immettersi sulla SS16 Adriatica e attraversare Porto Recanati e Lido Santa Maria in Potenza, seguendo le indicazioni fino a Potenza Picena. Chi sceglie il treno deve scendere alla stazione di Potenza Picena-Montelupone, mentre l’aeroporto più vicino è quello di Ancona, a 40 km circa. Sempre ad Ancona, per chi decide di arrivare via mare, c’è il porto, collegato a Grecia, Croazia, Turchia, Albania e Montenegro.

 ___________________________________________________________________

Camping Club Civitanova Marche – C.P. 163 – 62012 Civitanova Marche MC - P.I. 01547010437  www.campingclubcivitanovamarche.com  – e-mail: campingclubcivitas@alice.it - Tel. 339.7727357